Home / i Vini / Gelatine di Vino "Fernanda Cappello"
Gelatine di Vino "Fernanda Cappello"
La gelatina di vino è un prodotto che può essere comparato ad una buona confettura, realizzata però con il vino. La nostra ricetta prevede l'utilizzo del nostro vino di prima qualità, con l'aggiunta di zucchero e pectina, una lenta e lunga ebollizione, in modo da far evaporare tutto l'alcool presente nel vino, e attribuirgli una giusta densità. Successivamente viene lasciata raffreddare e dosata negli appositi vasetti sterilizzati. 
La gelatina così ottenuta mantiene le delicate caratteristiche organolettiche e i tipici aromi del vino utilizzato.

Gelatina di Traminer
Con la sua tipica aromaticità esalta il sapore dei formaggi freschi e mediamente stagionati, come il tipico "Asìn" o Formaggio Salato, la Caciotta e il Montasio di varie stagionature.
 
Gelatina di Sauvignon
Dona dolcezza ai formaggi più sapidi come il Montasio stravecchio, ma è eccellente anche abbinata a formaggi erborinati in genere, a formaggi tipici del nostro territorio, come il "Formadi Frant" o "Formai dal Cjt", ma sa esprimere un interessante carattere anche con il Parmigiano Reggiano, con i pecorini stagionati e il Provolone, ...  la consigliamo anche con il Pesce Crudo.
 
Gelatina di Cabernet
Abbinamento classico con i formaggi, ma la vera scoperta è con i salumi di selvaggina, con la soppressa, con il "musetto", lo zampone e ancora con secondi piatti come arista di maiale, bolliti o cacciagione come filetto di cervo o bistecchine di cinghiale, dove la gelatina aggiunge e completa le sensazioni gustative di ogni singola pietanza.

Gelatine di Vino \
Abbinamenti
Le gelatine di vino sostituiscono il miele negli abbinamenti, quindi si accompagnano a formaggi e salumi di selvaggina.
Le gelatine si possono utilizzare su torte di ricotta o degustarle a fine pasto su una fetta di pane o focaccia. Per servirle in tavola utilizzate un piccolo contenitore o una ciotolina in vetro o ceramica, un coltello per spalmarla sulla pietanza da accompagnare. Non esagerare nella quantità, la gelatina deve essere come un "apostrofo" sul formaggio, sul salume o sul piatto che state assaporando.